Trova uno sconosciuto in camera, il ragazzo la salva “via Skype”

Share

Skype World

La tecnologica e soprattutto i social network, negli ultimi tempi ci stanno accompagnando in ogni nostra azione. Per alcuni può essere un problema, per altri una necessità e per altri ancora una dipendenza, ma in casi come questo che andremo a raccontare, l’uso della tecnologia e di internet è a dir poco fondamentale.

La vicenda in questione è accaduta a Roma, dove una ragazza cilena, tornata in albergo alle 6 del mattino, si è trovata sdraiata sul letto un uomo che l’ha infastidita e molestata. La ragazza, per attirare l’attenzione, ha iniziato ad urlare ed a fare rumore. A questo punto il malintenzionato l’ha lasciata scappare fuggendo lui stesso.

La ragazza, presa dalla paura, ha subito contattato il ragazzo dall’altra parte del mondo attraverso Facebook, ovvero in Cile, che attraverso Skype ha allertato la Polizia italiana, dandogli indicazioni sull’accaduto e sul luogo.

Subito dopo, i poliziotti si sono recati in albergo, dove si sono trovati davanti una ragazza in lacrime. La ragazza, però, non si è lasciata intimorire dalla brutta vicenda, raccontando il tutto nei minimi dettagli e permettendo alle forze dell’ordine di arrestare il molestatore; un albanese di 30 anni, accusato di violenza personale e sequestro di persona.

(576 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *