Usava Facebook dai domiciliari: scattano le manette!

Share

Facebook Divieto

Facebook può essere un’arma se usato in maniera diabolica, così come può essere una buona apertura alla vita “sociale” se usato bene.

Ciò è stato dimostrato in molti casi, partendo dal giovane Adam Guerzeb che lo usava per espandere le sue attività illecite, passando per la “baby gang” che rapinava ragazzini annunciandolo su Facebook e molte altre vicende, fino ad arrivare poi a quella di oggi.

Questa volta, infatti, a “sfruttare” Facebook era un rumeno di 24 anni, messo ai domiciliari per spaccio di droga.

Il giovane criminale, a cui era stato imposto il divieto di comunicare con l’esterno con qualsiasi mezzo, è stato sorpreso su Facebook dalla polizia di Città di Castello mentre parlava con uno dei suoi complici.

Inutile dire che, nell’immediato, sono subito scattate le manette, trasferendo dunque il ragazzo in carcere, in seguito ad una veloce procedura mossa dalla stessa magistratura.

(463 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *