Estate 2011: ecco come stare attenti ai ladri grazie a Facebook

Share

Ladro Facebook

Facebook ormai non è solo più un social network come tutti gli altri, ma è parte della nostra vita e, proprio per questo, molti pericoli derivano anche dagli “stati personali” e dai pensieri espressi e condivisi in bacheca.

L’agenzia di sicurezza Precreative Solutions di Chelmsford, nel Regno Unito, ha infatti considerato come possa essere pericoloso non pubblicare stati personali e quant’altro sulla propria bacheca per tutto il tempo delle vacanze, attirando ladri e malintenzionati pronti a saccheggiare la propria abitazione, in questo caso deserta e non al sicuro.

A questo proposito, è stata presentata una nuova applicazione per Facebook, a pagamento, che possa permettere di pubblicare stati in maniera sequenziale e del tutto automatica per mostrare ai cosiddetti “ladri” la propria presenza in casa. Gli stati personali, oltre a somigliare a quelli che uno pubblica di solito, faranno sembrare alle persone che ci osservano di essere molto impegnati con lavori in casa e tanto altro.

Può sembrare un’idea alquanto bizzarra ma, secondo quanto rivelato dalla stessa agenzia che ha presentato l’applicazione, in futuro le assicurazioni tenderanno ad aumentare i rischi per tutti coloro che utilizzano social network, in particolare Facebook che risulta essere il più pericoloso per la propria privacy.

(1056 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. saint andres ha detto:

    Effettivamente è già successo che per colpa di FB a qualcuno accadesse qualcosa di spiacevole, alla fine c’è da usarlo davvero con molta parsimonia evitando di scendere nei particolari che potrebbero attirare malintenzionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *