Attenzione: 80.000 profili violati su Facebook!

Share

Pericolo Facebook

Facebook così come Twitter ed altri social network molto famosi, limitano le nostre attività sociali riducendo al minimo le nostre emozioni.

Per esempio, Twitter ci fa riassumere esperienze di vita in 140 caratteri, tralasciando ogni particolare; il T9 usato nella chat dai cellulari ci fa dimenticare come si scrivono alcune parole e Facebook ci induce a mettere “Mi piace” su ogni cosa che vediamo.

Altra problematica dei social network, è la questione “privacy”; è stato visto che attraverso la visione delle attività di un profilo su Facebook, ci si può risalire allo stile di vita delle persone, persino venire a conoscenza degli orari in cui è fuori casa ed in alcuni casi anche con chi si trova e dove, grazie a Facebook Places.

Proprio per questo, l’hacker Reda Cherquaoi ha violato qualche settimana fa ben 80.000 profili su Facebook, mettendo in serio pericolo la sicurezza degli utenti. La questione positiva è che l’hacker in questione non aveva scopi malefici o criminali, ma voleva soltanto aprire gli occhi agli utenti e far capire che certe cose è meglio non condividerle con i propri amici, che in certi casi non si conoscono nemmeno.

Nonostante non sia la prima volta che venga dimostrato la scarsa sicurezza offerta dal sito in blu, sono ancora milioni gli utenti che condividono il proprio numero di cellulare ed alcune informazioni sensibili come il domicilio e l’indirizzo email.

Pertanto, il consiglio che possiamo dare, è quello di restare sempre nella maniera più anonima possibile sui social network, condividendo sempre informazioni o magari notizie divertenti, senza mai cadere troppo nella vita privata e nelle proprie situazioni psicologiche, visto che può essere molto pericoloso se si finisce nelle mani di malintenzionati.

(455 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *