Come montare la memoria RAM

Share

Come montare la memoria RAM

Le “leggende” che girano su questo facile procedimento sono tante, eppure per chi è alle prime armi o per chi è da poco entrato nel mondo dell’assemblaggio hardware, può essere ancora un’incognita; fatto sta, che si tratti di un notebook o computer portatile, un netbook o un computer fisso, il procedimento è unico e solo.

La prima cosa che teniamo a precisare è, che per montare una memoria RAM in un computer, non bisogna essere esperti o entrare nelle impostazioni, ma bisogna soltanto fare attenzione ad alcuni punti che, se non rispettati, possono portare problemi all’hardware.

Proprio le case produttrici di computer, infatti, tendono sempre a mettere in evidenza gli slot della RAM (e anche quello dell’hard disk) per favorire gli utenti che decidono di espandere, rimuovere o sostituire queste componenti essenziali.

L’unica cosa che dovrete fare per montare la memoria RAM in un computer, dunque, è spegnerlo e rimuovere il coperchio posteriore, di solito mantenuto da piccole viti che possono essere rimosse con un piccolo e semplicissimo cacciavite a stella.

Fatto questo, vi basterà individuare gli slot delle RAM, rimuovere quelle vecchie facendo piccola pressione sugli interruttori di plastica laterali e inserire i nuovi slot allo stesso modo.

Alla fine dell’operazione, dovrete ovviamente rimontare il tutto facendo massima attenzione agli incastri, che di solito sono molto facili da individuare, ed accendere di nuovo il computer; a questo punto, recatevi nelle impostazioni di sistema per verificare che i nuovi slot siano stati letti dal computer. Se così non fosse, verificate che gli slot inseriti non siano bruciati o guasti oppure accertatevi che sia stato inserito il tutto nel modo giusto (le RAM, una volta infilate, non devono muoversi, ma rimanere fisse negli incastri laterali).

Nel caso ci fossero altri dubbi o domande, non esitate a scrivere il tutto nei commenti; vi sarà fornita una risposta nel minor tempo possibile.

(468 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *