Come bloccare siti su Google

Share

Siti bloccati Google

Come molti sapranno, Google è anche un motore di ricerca personalizzabile, ovvero che permette di migliorare la performance delle proprie ricerche, semplicemente escludendo siti che consideriamo inutili, malevoli o content farm.

Di solito, è possibile segnalare automaticamente i siti che si vogliono escludere dai risultati quando, cliccato su uno di questi, si torna indietro velocemente. Da pochi giorni, però, i ragazzi di Lifehacker hanno scoperto una pagina di Google dov’è possibile inserire manualmente tutti i siti che si vogliono eliminare dalla ricerca, fino ad un massimo di 500 indirizzi.

La pagina in questione, peraltro un pò nascosta dai tecnici di Big G per evitare errori di gestione da parte degli utenti meno esperti, si trova qui; ciò che vi consigliamo, è di prestare attenzione ai siti che bloccherete, visto che molte volte, per un semplice risultato sbagliato, potreste mandare all’aria intere ricerche per colpa di una semplice disattenzione.

Se avete bisogno di informazioni e dritte in merito a questa opzione di Google, non esitate a postare il tutto nei commenti; cercheremo di fornirvi una risposta nel minor tempo possibile.

(482 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *