Come aumentare la durata della batteria negli smartphone con Android

Share

 Aumentare Durata Batteria Android

Un problema molto diffuso per gli utenti che utilizzano dispositivi con Android, è l’autonomia della batteria, che in molti casi diminuisce di parecchio solo dopo alcuni mesi di utilizzo.

Molti ”androidiani”, infatti, pensano che ogni 6 mesi circa, per non incorrere in brutti inconvenienti, sia necessario cambiare la batteria del proprio dispositivo, ma in realtà, la batteria non è affatto usurata e ne si usura facilmente.

In questo articolo, dunque, grazie ad un serie di test effettuati su molti dispositivi Android di fascia media e alta affetti dallo stesso problema, cercheremo di spiegarvi come fare per portare la batteria al massimo delle sue performance anche se con molti mesi di utilizzo.

Detto questo, passiamo dunque alla procedura da seguire per aumentare al massimo la durata della batteria del nostro smartphone con Android:

  1. La prima cosa che dovrete fare, è lasciare che il vostro dispositivo arrivi a spegnersi perchè senza energia della batteria;
  2. Tentate di riaccenderlo senza attaccare il caricatore e ripetete la procedura fin quando il telefono non darà più segni di vita;
  3. Arrivati a questo punto, attaccate il vostro telefono al caricabatterie e lasciatelo sotto carica per 4 ore da spento, ovvero 2 ore in più rispetto al normale ciclo di carica;
  4. Passate le 4 ore, accendetelo senza toglierlo da sotto carica e, una volta acceso, fate passare 2 minuti prima staccare il caricabatterie;
  5. Ripetete l’operazione per altre 2 volte, ovvero per altri 2 cicli di carica ogni volta che il telefono si scaricherà completamente.

Seguendo questa procedura, avete finalmente calibrato nel migliore dei modi la vostra batteria, che ora sarà come nuova; la calibrazione della batteria a cui si limitano alcune applicazioni dedicate, infatti, serve solo a resettare i cicli di vita della batteria, ma ciò non ne determina la carica e la durata ma solo la sensibilità dei sensori di rilevamento di carica.

Nel caso di dubbi o domande su quanto scritto, non esitate a postare il tutto nei commenti di quest’articolo; cercheremo di fornirvi una risposta nel minor tempo possibile.

(1792 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *