Come ricevere la posta di Gmail in Outlook

Share

Aggiungere Gmail a Outlook

Vorreste usare il nuovo servizio di Microsoft Outlook.com come client di posta predefinito?Beh, che dire, avete tutte le vostre ragioni, visto che il successore di Hotmail è davvero un’ottimo servizio, ed è proprio per questo che di seguito vi spiegheremo come fare.

Proprio come il vecchio Hotmail, infatti, il nuovo servizio di posta Outlook consente la ricezione di messaggi di posta da altri account via POP, configurando il tutto dalle impostazioni in pochi e semplici passi.

Per ricevere dunque i vostri messaggi di Gmail su Outlook, non dovrete fare altro che seguire i seguenti passaggi:

  1. Loggatevi su Outlook.com con il vostro indirizzo principale;
  2. Cliccate sull’icona dell’ingranaggio in alto a destra;
  3. Dal menu che si apre, selezionate la voce Altre opzioni di posta;
  4. Recatevi ora su Invio/ricezione di messaggi e-mail da altri account;
  5. Cliccate su Aggiungi un account e-mail;
  6. Andate in Opzioni avanzate.

Inserite ora i dati del vostro account Gmail come riportato subito in basso:

  • Indirizzo di posta elettronica: il proprio indirizzo Gmail (es. nome.cognome@gmail.com)
  • Nome utente POP3: il proprio indirizzo Gmail (es. nome.cognome@gmail.com)
  • Password: la password del proprio account gmail
  • Server della posta in arrivo: pop.gmail.com
  • Porta: 995

 Arrivati fin qui, mettete una spunta su  Il server richiede una connessione protetta (SSL), cliccate su Avanti e scegliete se visualizzare i messaggi di Gmail nella cartella principale o in una cartella separata a vostro piacimento. A questo punto, se avete seguito il tutto nel modo corretto, avrete associato il vostro indirizzo di posta Gmail a quello di Outlook e, d’ora in poi, riceverete tutti i messaggi in quest’account senza la necessità di consultare due servizi di posta diversi.

In ogni caso, consigliamo sempre e comunque di fare una prova per verificare la correttezza della ricezione dei messaggi e, nel caso di problemi, non esitate come al solito a riportarci il tutto nei commenti di quest’articolo; cercheremo di fornirvi una risposta nel minor tempo possibile.

(1096 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *