Apple: la garanzia in Italia ora è di due anni. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Share

Apple Garanzia 2 Anni

Avete da poco acquistato un prodotto Apple? Siete molto soddisfatti del vostro acquisto ma allo stesso tempo scontenti della garanzia di solo un anno che vige su tutti i prodotti della mela morsicata? Se la risposta a questa domanda è si, allora ecco di seguito una buona notizia per voi.

Apple, dopo svariati richiami e sanzioni da parte dei vari organi istituzionali a favore dei consumatori, ha finalmente deciso di prolungare la durata della garanzia di ogni suo prodotto di un anno, facendo finalmente godere gli utenti della classica garanzia totale di 2 anni su ogni loro acquisto.

A confermare questa interessantissima notizia, che sarà sicuramente ottima anche per tutti voi, è la stessa Apple, che ha pubblicato anche sul sito ufficiale il nuovo documento che riporta la ”garanzia legale del venditore”, di cui è possibile prenderne visione cliccando qui.

Detto questo, però, ci sono alcune cose da sapere. L’estensione della garanzia, infatti, potrà essere richiesta da qualsiasi utente che abbia acquistato un prodotto Apple negli ultimi 2 anni, a patto che quest’ultimo abbia conservato una copia della ricevuta, fattura o scontrino fiscale dell’acquisto.

Per coloro i quali non abbiano conservato la ricevuta d’acquisto del loro prodotto, però, Apple fa sapere, tramite questa pagina, che l’azienda si occuperà personalmente della diagnosi del dispositivo in caso di problemi di funzionamento; qualora il problema fosse realmente un difetto dell’apparecchio, allora la sostituzione sarà comunque gratuita ma, nel caso in cui il malfunzionamento sia dovuto ad un uso scorretto o alla modifica di componenti hardware e software non autorizzata, allora l’azienda si limiterà a mostrare un preventivo al cliente del lavoro da effettuare. Starà poi a quest’ultimo decidere se procedere con l’eventuale riparazione/sostituzione o meno.

Questo importante passo compiuto da Apple, comunque, sta facendo si che ora le associazioni a favore dei consumatori possano provvedere a richiedere l’applicazione di tali modifiche anche nel resto dell’Europa.

(865 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *