Come proteggere il proprio account Dropbox [GUIDA]

Share

Come proteggere il proprio account Dropbox

 Se anche voi siete soliti a salvare i vostri file personali più importanti su Dropbox, così da averli sempre disponibili in qualsiasi momento, anche quando si è lontani da casa, allora non dovrete fare altro che seguire alla lettera i consigli che vi daremo di seguito, così da assicurare una maggiore sicurezza al vostro account.

In seguito agli ultimi cambiamenti effettuati dagli stessi sviluppatori di Dropbox, infatti, sono stati introdotti nel servizio alcune nuove opzioni per permettere di proteggere il proprio account da eventuali malintenzionati. Una che noi consideriamo tra le più interessanti, è sicuramente quella che permette di attivare un codice di protezione che, ogni volta che si accede al proprio account, deve essere inserito per poter avere accesso liberamente ai file.

Di seguito, dunque, ecco tutti i passi da seguire per proteggere il vostro account Dropbox tramite questo nuovo sistema di protezione:

  1. La prima cosa che dovete fare, è entrare su Dropbox e loggarvi con le credenziali del vostro account;
  2. Fatto questo, cliccate sul nome del vostro account e accedete al menu ”Settings/Security”;
  3. Scorrete in basso fino a trovare la sezione ”Account sign in”;
  4. Cliccate ora sulla scritta ”change”, posta in corrispondenza di ”Two-step verification”, e selezionate l’opzione ”Use text messages”;
  5. Cliccate su next, inserite il vostro numero di cellulare, e cliccate nuovamente su next;
  6. Annotatevi ora in una parte sicura il codice di sicurezza che vi apparirà e cliccate infine su ”Enable two-step verification”;

Se avete seguito il tutto con attenzione, d’ora in poi, ogni volta che accederete al vostro account Dropbox, vi arriverà un messaggio di testo sul vostro cellulare (a costo zero) da inserire per completare l’accesso. In caso di smarrimento del cellulare, comunque, potrete sempre recuperare i file salvati inserendo il codice di sicurezza che avete precedentemente annotato.

(958 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *