Facebook: ecco come cambierà nel 2013

Share

Facebook 2013

Come cambierà Facebook nel corso del 2013? Beh, che dire, dopo la delusione totale degli utenti data dall’aggiunta del Diario al posto dei tradizionali e classici profili, avvenuta il 22 settembre 2012, sembra probabile che presto l’intraprendente Zuckerberg cercherà di accontentare i suoi utenti con nuovi cambiamenti ma, grazie a quanto rivelato dai programmatori del sito in blu, possiamo già sapere quali saranno le migliorie.

Secondo quanto rivelato, infatti, Zuckerberg ha deciso ancora una volta di rendere quanto più facile ed intuitiva l’interfaccia di Facebook, così da eliminare tutte quelle funzioni che ad oggi sono inutili (come la linea del tempo) e mettere in risalto ciò che è la condivisione dei post e degli aggiornamenti. A partire già dai prossimi mesi, vedremo i nostri profili su Facebook cambiare totalmente, proprio come nell’immagine sopra.

Mentre nella colonna sinistra di un profilo potremmo vedere tutti gli aggiornamenti di stato, le foto e le condivisioni, nella parte destra saranno raggruppati i riquadri degli amici, delle attività e delle informazioni personali. Per ciò che concerne la grafica, invece, come possiamo vedere nell’immagine in basso, i nomi saranno ora evidenziati sopra l’immagine di copertina, mentre al di sotto il tutto sarà organizzato in tabelle, così da rendere più facile l’esperienza utente per chi è alle prime armi sul social network.

Notevoli modifiche, inoltre, verranno apportate anche alle pagine, che secondo Zuckerberg diventeranno dei veri e propri blog personali con i contenuti maggiormente in evidenza; fatto sta, che queste modifiche non sono state ancora rivelate chiaramente dagli sviluppatori di Menlo Park, che sono già al lavoro per introdurre al più presto i cambiamenti.

Facebook 2013

(2436 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 10 gennaio 2013

    […] passo. Non parliamo dell’aggiornamento dei profili, descritto nei particolari in un nostro articolo precedente, bensì del lancio del primo smartphone in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *