Perchè Google Chrome si blocca sempre?

Share

Perchè Google Chrome si blocca sempre?

Da quando Google ha rilasciato l’ultimo aggiornamento del suo famoso browser Chrome, migliaia di utenti in rete si sono lamentati dei ripetuti blocchi, i cosiddetti ”freeze”, seguiti da beep i quali costringono spesse volte a chiudere il browser perdendo il lavoro che si stava facendo.

Tutto ciò è molto snervante, soprattutto per chi non usa principalmente il computer per divertimento ma, grazie al fatto che il problema è molto diffuso e di conseguenza abbiamo potuto effettuare molti esperimenti su questo problema, eccovi in questo articolo l’eventuali soluzione a questi fastidioso crash di Google Chrome.

Secondo i nostri approfonditi test sull’ultima versione di Google Chrome, infatti, il problema principale dell’ultima versione del browser, almeno per quanto riguarda la versione per Windows, sarebbe il ”rilevamento automatico dei proxy”.

Vediamo dunque come fare per disattivare tale opzione di base di Google Chrome per evitare il fastidioso problema dei freeze:

  1. Scrivete nella barra degli indirizzi la stringa chrome://settings/ e cliccate sul tasto Invio, così da accedere alle impostazioni del browser;
  2. Scorrete in basso alla pagina e cliccate sulla voce Mostra impostazioni avanzate;
  3. Scorrendo ancora più in basso, ora, troverete nella sezione ”Rete” la voce “Modifica Impostazioni Proxy…”. Cliccateci su;
  4. Arrivati fin qui vi comparirà il gestore delle opzioni di rete di Windows: recatevi nella scheda Connessioni e cliccate su Impostazioni LAN;
  5. Deselezionate ora il segno “Rileva automaticamente impostazioni” e, qualora utilizziate una connessione diretta alla rete, togliete anche il segno da “Utilizza un server proxy per le connessioni LAN”;
  6. Cliccate infine su ok e riavviate Google Chrome per non avere più problemi.

Per chi non avesse capito bene qualche punto di questo facilissimo tutorial per migliorare le performance di Google Chrome su Windows, ecco di seguito la nostra videoguida che mostra il procedimento passo dopo passo.

Prima di lasciarvi con questo articolo, teniamo a precisare che lo stesso procedimento è compatibile anche con Chromium, Iron e tutti gli altri browser basati su Google Chrome. Inoltre, le impostazioni che andremo a modificare saranno automaticamente aggiornate anche sugli altri browser installati sul nostro computer (Internet Explorer, Safari, Mozilla Firefox, ecc.).

(12988 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Filippo ha detto:

    Mi sembra un’idea fantastica far vedere come fare con un video di youtube, quando il problema è proprio quello !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *