Come installare OS X Mavericks. Meglio aggiornamento o installazione pulita?

Share

Come installare OS X Mavericks. Meglio aggiornamento o installazione pulita?

E’ ormai da giorni che Apple ha rilasciato il suo nuovo sistema operativo per computer Mac, il nuovo OS X Mavericks che, oltre ad essere davvero ”il sistema operativo più evoluto al mondo”, è anche gratis.

Insomma, l’azienda di Cupertino ha deciso di stupire e l’ha fatto in grande stile, offrendo per la prima volta qualcosa di fondamentale e gratuito agli utenti che, ormai da mesi, si lamentavano per i fastidiosi bug ed i rallentamenti di Lion e Mountain Lion.

Da quando è stato rilasciato OS X Mavericks gratuito per tutti gli utenti Mac, però, sono molti gli utenti che stanno postando sul web domande riguardo la sua installazione. Chi arriva da Leopard, Lion e Mountain Lion, infatti, nonostante le recensioni positive di OS X Mavericks, è ancora diffidente dall’aggiornare il proprio sistema operativo, per problemi relativi ad incompatibilità di plug-in/add-on e programmi; per questo, abbiamo deciso di scrivere questa guida così da venire incontro alle esigenze di tutti gli utenti che si trovano dinanzi a questa apparentemente ”difficile scelta”.

Diciamo da subito che, Apple, quando rilascia un sistema operativo o un aggiornamento per quest’ultimo, non dimentica mai la compatibilità per i suoi programmi. Il problema, però, si potrebbe riscontrare per ciò che riguarda programmi sviluppati da terzi sviluppatori che, peraltro, potrebbero compromettere il funzionamento reale del sistema.

Prima di pensare al passaggio a OS X Mavericks, dunque, vi invitiamo ad effettuare prima l’aggiornamento di tutte le applicazioni installate sul vostro Mac, per poi proseguire con il download e l’aggiornamento direttamente dal Mac App Store del nuovo Mavericks.

Nel caso in cui, invece, il vostro Mac dovrebbe già avere problemi, rallentamenti continui e bug vari dovuti dalla ripetuta installazione e disinstallazione di applicazioni, allora sarebbe meglio proseguire con un’installazione pulita del sistema operativo OS X Mavericks tramite la creazione di un’unità USB (pendrive) bootable. Per usare questa seconda opzione, non dovrete fare altro che formattare la vostra chiavetta USB (dimensione minima 8GB) e scaricare l’applicazione gratuita Lion DiskMaker direttamente dal Mac App Store. A questo punto, scaricate anche Mavericks e, al termine del download nella cartella Applicazioni troverete una cartella da 5.2 GB denominata “Install OS X Mavericks”. Avviate ora Lion DiskMaker (perfettamente compatibile con Mavericks) e create la vostra pen USB bootable. Non vi resta quindi che riavviare il vostro Mac con la penna USB connessa e premere il tasto Option, ovvero il classico tasto alt. Vi si aprirà una schermata da cui potrete selezionare “Installa Mac OS X Mavericks”.

N.B.: Tutte le informazioni da noi riportate in questo articolo, sono state da noi testate più volte. Tuttavia, prima di procedere ad un’aggiornamento o ad un’installazione pulita di OS X Mavericks, consigliamo vivamente di effettuare un backup dei dati importanti tramite Time Machine o programmi simili, così da evitare perdite di dati che potrebbero essere fondamentali per il vostro lavoro o la vostra esperienza sul Mac.

(1 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *