Come vincere un iPhone 5S facendo ricerche su Google

Share

iPhone 5S Gratis

Perchè comprare un iPhone 5S spendendo tutti quei soldi quando sul web c’è la possibilità di ottenerlo in maniera gratuita facendo semplicemente ricerche su Google o su altri motori di ricerca?

Non vi stiamo parlando di un metodo per farvi perdere tempo, non vi stiamo proponendo un articolo soltanto per attirare la vostra attenzione; teniamo a precisarvi che tutto ciò è possibile e, tutto ciò che serve, è soltanto un bel pò di impegno e costanza da parte vostra.

Il metodo che vi proponiamo è quello da noi già testato e sperimentato di cui vi abbiamo parlato in un nostro articolo precedente pubblicato su Golook-Technology qualche anno fa.

Parliamo infatti di Blurum, l’interessantissimo servizio italiano al quale, una volta che vi sarete iscritti (gratuitamente), potrete accumulare punti invitando i vostri amici e facendo ricerche a vostro piacimento su Google, Yahoo, Bing, YouTube, Virgilio e PaginaGialle.

Ma come funziona Blurum? Dov’è il trucco? Perchè si dovrebbero guadagnare punti facendo delle semplici ricerche? Eccovi la risposta alla domanda: facendo ricerche tramite Blurum sui vostri siti preferiti, fornirete al servizio tutti i vostri interessi e le vostre abitudini e l’unico ”fastidio” che riceverete, saranno soltanto delle email pubblicitarie con annunci inerenti ai vostri interessi.

Una volta accumulati punti, poi, potrete sfogliare il catalogo dei premi, dove solo da poco tempo è stato inserito anche l’ultimo smartphone di casa Apple, l’iPhone 5S, ottenibile con 48.361 punti.

Se siete interessati e volete anche voi iscrivervi a Blurum, sappiate che inserendo la vostra email tra i commenti di questo articolo potrete ricevere il nostro invito, ottenendo così un bonus iniziale di 50 punti. Lo stesso, poi, potrete farlo in seguito con i vostri amici per aiutarvi ad accumulare punti: per ogni utente invitato, riceverete 50 punti bonus e lo stesso riceverà 50 punti iniziali.

Interessante vero? Noi ci abbiamo messo la faccia scrivendo questo articolo ma…provare per credere!

(76 Visits)

Share

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *